Israele censura Facebook (e le violenze nei territori)

zuckerberg-netanyahu

Mentre in Italia ed in occidente con la scusa di contrastare le bufale si vuole imbavagliare tutte le voci fuori dal coro, in Israele il problema del governo non è quello dell’opposizione politica, o dei cittadini indignati che denunciano sprechi, ruberie e altro: ma quello delle immagini provenienti dai territori occupati.   Con la scusa di eliminare i “contenuti violenti” … Continua a leggere