Nizza: il punto della situazione, una settimana dopo l’attentato

Ricapitoliamo:   Versione ufficiale – il terrorista filo-Isis,ha compiuto la strage dopodiché è stato ucciso dalle forze di polizia.   Ma poi emerge che il tizio a cui hanno attribuito la responsabilità non era un integralista: al contrario, non faceva Ramadan, beveva alcoolici, frequentava locali gay: di certo non sembra essere il ‘provetto’ cadetto islamico. Ma non solo. Come abbiamo … Continua a leggere