Torri Gemelle, Charlie Hebdo, Berlino: se i terroristi perdono sempre i documenti…

Da: piccolenote.ilgiornale.it Sul camion assassino di Berlino è stato ritrovato un documento che porta sulle tracce del killer. Sarebbe un tunisino e ora lo stanno cercando. È anche trapelato il nome ma non lo riportiamo per senso di pudore. Spieghiamo: questa storia di documenti ritrovati su macchine usate per gli attentati è roba abusata. Fin dall’11 settembre, da quando il documento … Continua a leggere

Ambasciatore russo ucciso: 8 colpi a distanza ravvicinata e niente lago di sangue

Mentre le autorità tedesche hanno diramato la notizia che l’attentatore di Berlino è stato identificato perché ha dimenticato nel camion i suoi documenti – come nel caso dell’attentato al Bataclan, ed in diversi altri episodi – anche l’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia sembra presentare diversi punti oscuri. L’assenza di altri appartenenti alle forze dell’ordine, oltre all’omicida: che dopo aver aperto … Continua a leggere

La pagliacciata dei Forconi e l’indifferenza dei politici alla POVERTA’ di 5 mln di italiani

Dopo aver proclamato la “grande mobilitazione” sui social per settimane, una dozzina di attivisti del “9 dicembre Forconi” si sono ritrovati in piazza Montecitorio per protestare contro il governo. Per attirare l’attenzione mediatica su di loro nonostante il clamoroso flop della manifestazione, hanno messo in scena l’arresto di un “deputato illegittimo”, dinnanzi alle telecamere dei media pronte a cavalcare e … Continua a leggere

Liste d’attesa lunghe in ospedale? Hai diritto alla visita privata pagando solo il ticket MA NESSUNO LO SA!

Con i numerosi tagli alla sanità effettuati dai governi degli ultimi 20 anni e la chiusura di numerosi ospedali periferici, aumentando il bacino di utenza di altri ospedali, numerose strutture sanitarie sono nel caos, e le liste d’attesa per effettuare esami in ospedale diventa lunghissima. Ovviamente se siete disposti a pagare la visita privata e cacciare fogli da 100 euro, … Continua a leggere

Ecco perché le canzoni di”Bello Figo” vanno fermate

Vorrei dire la mia sul nuovo “fenomeno” del momento, nato sul web e sbarcato sul piccolo schermo, sollevando un caso nazionale. Mi riferisco il cantante rap Bello FiGo, autore di controverse canzoni, venuto alla ribalta della cronaca nazionale dopo la sua partecipazione al programma televisivo di Belpietro, dove si è confrontato con la Mussolini e con un mediatore culturale di … Continua a leggere

Quando Salvini chiedeva il voto agli islamici

Mentre la maggioranza delle persone hanno ormai chiaro che centrosinistra e centrodestra vadano a braccetto – mi riferisco a PD, Forza Italia – Ncd ed i partitini-satellite di questi – molti ancora stentano a comprendere che la Lega Nord fa parte dei giochi esattamente come i partiti sopra citati. Lega Nord che emerse con Bossi e Maroni facendo leva sull’ostilità … Continua a leggere

Ora Putin sostiene Renzi: ed i putiniani di destra ora che dicono? Vediamo cosa c’è sotto

Cari amici, il teatrino della politica ormai è qualcosa che possiamo paragonare ad una fiction, una commedia, un reality eterodiretto dall’elite mondiale*, tanto che personalmente non escludo che il referendum, con prevedibile vittoria del No, sia stato orchestrato per fare uscire di scena Renzi, in quanto il governo si sarebbe trovato a fare i conti con dover disporre nuovi tasse … Continua a leggere

E se il referendum fosse stato una TRAPPOLA? vediamo perché…

La grande mobilitazione in difesa della Costituzione ci ha reso felici. Siamo riusciti a scongiurare il pericolo di ritrovarci in una dittatura conclamata, con un premier che dispone di pieni poteri e con un parlamento ridotto ad icona. Una riforma che era stata caldeggiata dalle grandi banche americane, e da tutti i poteri forti. Ma se il referendum fosse stato … Continua a leggere

Una bellissima “accozzaglia” per una STORICA vittoria!

L’unica cosa giusta che ho sentito uscire dalla bocca di Renzi negli ultimi mesi è che il fronte del NO è composto da un’accozzaglia di persone diverse tra di loro. Ovviamente lo ha detto con accezione negativa, ma in realtà è una cosa bellissima, meravigliosa, di portata storica. Per la prima volta milioni di cittadini di orientamento politico diverso tra … Continua a leggere

Ecco cosa accadrà ora che Trump è presidente

Trump ce l’ha fatta. Il tycoon americano è il nuovo presidente degli Stati Uniti, e ha vinto contro una Clinton che era data ufficialmente come favorita. Molte persone festeggiano la vittoria di Trump felicitandosi che “ha vinto un uomo al di fuori delle lobby e del Bilderberg”, ma noi siamo “gombloddisti!1!” e crediamo che la verità sia diversa. Innanzitutto: siamo … Continua a leggere