Il mistero del gatto che non scappa durante il terremoto

youtube-copia

Tra i tanti video girati durante le ultime tremende scosse di terremoto, ce n’è uno che è diventato virale, attirando una miriade di commenti. Si tratta di un video girato da una telecamera di sicurezza in una abitazione nella zona nord di Roma.

Quando la terra – e dunque la casa – ha iniziato a tremare, in modo vistoso e ben visibile dalla telecamera, l’inquilina dell’appartamento è immediatamente scappata, mentre il gatto è rimasto impassibile sul divano di casa.

Ecco il video:

Il curioso filmato ha attirato l’attenzione di chi crede che i terremoti di questi giorni siano provocati deliberatamente mediante tecnologie come haarp, che hanno evidenziato come generalmente gli animali dovrebbero percepire l’arrivo di un sisma, ed essere allertati, cosa che però non sarebbe avvenuta a causa dell’origine artificiale di questo sisma. Vedi i commenti al post di seguito:

Il comportamento del felino è insolito, tuttavia il fatto che gli animali non reagiscono ai terremoti artificiali oltre ad essere una ipotesi campata per aria è assurdo, poiché gli animali riescono a percepire prima degli umani il terremoto grazie ai sensi più sviluppati, ad iniziare dall’udito. Percepiscono le vibrazioni del sottosuolo, a prescindere dall’origine di queste.

Come dopo ogni sisma non manca chi ipotizza l’origine artificiale del sisma. C’è chi afferma che siano provocati mediante la geoingegneria (volgarmente “le scie chimiche”) e chi invece pensa che siano scatenati con onde elettromagnetiche con tecnologie come haarp.

Ma si tratta di ipotesi che non vengono confermate da nessuna prova. I terremoti sono sempre esistiti, in Italia e altrove nel mondo, e sono registrati e monitorati da molti anni. Basta dare un’occhiata alla scheda di Wikipedia sui terremoti in Italia. Se tutti i terremoti sono artificiali, significa che quelli naturali hanno cessato di esistere? Gridando sempre al “terremoto artificiale”, si relega la contro informazione a complottismo.

Che sia possibile provocare terremoti artificiali però è la verità

Non abbiamo nessun elemento che ci possa fare ipotizzare che questo terremoto, o che quello che colpì l’Aquila o altri siano provocati artificialmente e dolosamente dall’uomo. Non si capisce che interessi potrebbero esserci nel provocarlo, e comunque in assenza di qualsivoglia prova, ci asteniamo da accampare illazioni.

Ma che provocare terremoti artificialmente sia teoricamente possibile è vero.

La cosiddetta “guerra ambientale” è una realtà da molti anni, ed è già stata impiegata sul campo di battaglia in alcuni casi. Nonostante sulle tecnologie militari sia mantenuto il più stretto riserbo, che la Darpa sia in possesso di tecnologie per la manipolazione ambientale è sicuro.

Un servizio del TG2 risalente al 2010 – visibile QUI – parlava del possibile uso di eruzioni vulcaniche artificialmente indotte dall’uomo, col fine di rilasciare enormi quantità di ceneri nell’atmosfera, per cercare di abbassare la temperatura sul pianeta. Se è possibile provocare eruzioni vulcaniche per scopi nobili e scientifici, è possibile ovviamente farlo anche per scopi bellici, e magari provocare terremoti, andando a stimolare zone dove non c’è il vulcano a fare da “valvola di sfogo”…

Veritanwo

3 pensieri su “Il mistero del gatto che non scappa durante il terremoto

  1. I terremoti registrati dall’avvento della tecnologia ad ora sono dell 700% più frequenti.. da prima dell’era industriale sono stati in 100 anni registrati in tutto il mondo 110 terremoti 2 tsunami cosa che è più del triplo sia in terremoti che tsunami in soli 20 anni!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*