L’incredibile assoluzione dei due gemelli: “hanno lo stesso DNA”

Oggi sulla cronaca salta agli occhi la sentenza del giudice che ha assolto due gemelli albanesi, perfettamente uguali a parte la direzione del ciuffo, che da dieci anni rubavano e spadroneggiavano in Lombardia dove avevano messo a frutto un centinaio di furti aggravati e rapine. Il giudice ha assolto i due perché, essendo due gemelli monozigoti, assolutamente uguali anche nel DNA non poteva risalire a quale dei due fosse il vero colpevole. Il cittadino che vede al telegiornale il servizio non capisce la motivazione dell’assoluzione, “ E’ una vergogna, potevano almeno dare metà della pena a ognuno! Ma proprio niente, non va bene, così ora che hanno scoperto il giochino, continuano a rubare all’infinito e nessuno gli può fare nulla!” Purtroppo nei meandri del Diritto italiano c’è anche questo caso.

13179268_992106557540085_8300340541920052397_nBen diverso e molto più diretto fu quello del “Santo Padre” Innocenzo III che agli inizi del 1200 ordinò la strage degli Albigesi. Gli eretici si trovavano in un paesino della Francia, Beziers, dove convivevano con altrettanti cristiani. Quando fu chiesto al papa come fare per riconoscerli e uccidere solo gli eretici albigesi il papa rispose: “Uccideteli tutti, Dio riconoscerà i suoi!” e così sistemò la faccenda. Questo fatto mi ha fatto associare i due gemelli perfettamente uguali a quello che siamo noi: per la legge italiana siamo dei SOGGETTI GIURIDICI cioè assoggettati al pagamento di qualsivoglia tassa o imposta che gli passa per la testa. Solo PAGATORI e DEBITORI nei confronti dello Stato fin da quando siamo nati. Ma siamo anche PERSONE UMANE che in base alle leggi internazionali (ratificate dallo Stato Italiano) siamo solo creditori di diritti: alla salute, allo studio, a un tenore di vita decoroso……….quello che garantiscono gratis, senza tasse e lavoro a tutti i “migranti che arrivano in Italia. E il giudice dovrà fare lo stesso genere di sentenza con noi come quella che ha fatto per i gemelli: Assolti da tutti i debiti.

A.C.