Imprenditore vessato dalle banche ottiene maxi-risarcimento! Ribellatevi ai soprusi!

Una storia, quella documentata da movimentorevolution.it, di cui ovviamente non si è occupato nessun media, sia mai che gli imprenditori inizino a ribellarsi ai soprusi…

Una vicenda che merita di essere raccontata, per spingere tutti coloro che vivono situazioni del genere, ovvero che sono vessati dalle banche, a ribellarsi: le leggi ci sono, devono essere fatte rispettare, e nonostante la giustizia italiana spesso non sia delle più veloci, ottenere giustizia è possibile.

L’imprenditore intervistato ha ottenuto oltre settecentomila euro di risarcimento, più interessi maturati e spese legali, per essere stato danneggiato dalla banca che ha inserito la sua azienda nella cosiddetta “centrale rischi”, che sarebbe una banca dati condivisa tra tutti gli istituti, dove vengono iscritti i “cattivi pagatori”, tra cui chi ha ritardato nel rimborso delle rate.

In questo modo, l’azienda in questione ha avuto grandi  problemi ad ottenere credito, e chiunque ha un’azienda privata, sa bene quanto questo sia importante, TALVOLTA FONDAMENTALE, per le imprese. E la mancanza di credito, spesso conduce alla chiusura o al fallimento anche aziende che avrebbero potuto salvarsi.

Un altro scandalo riguardante le banche, è quello delle frequenti anomalie, fino al superamento della soglia dell’usura, riscontrata nei mutui, nei leasing e negli affidamenti: un fenomeno che i media hanno affrontato solo sporadicamente, guardandosi bene dal fornire un’informazione completa. SE AVETE DI QUESTI CONTRATTI, FATELI CONTROLLARE, sopratutto se avete il “sentore” che state pagando troppo, più del dovuto… molte volte questi “presentimenti” si rivelano fondati…

Alcuni servizi televisivi sono stati persino censurati, dopo la messa in onda, magari in seconda serata.

Video di Gaetano Vilnò – DECIBA – maggiori info su www.deciba.itFacebook

 

Veritanwo