Decreto banche: quello che dovete sapere (e che non dicono…)

DECRETO BANCHE ( distruzione della dignità umana come bere un bicchier d’acqua)
Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n° 115 del 29/04/2016. Decreto al varo riguardante tra gli altri argomenti anche “ Indennizzi Banche in liquidazione”. Bene, siamo a posto, restituiscono i risparmi investiti in obbligazioni (cioè quote di prestito) nelle 4 banche in liquidazione. Non è proprio così, c’è parecchio fumo nel mezzo e un serie di paletti.
Primo paletto: possono accedere all’indennizzo automatico solo i creditori per le obbligazioni acquistate entro il 12/06/2014 se……
Secondo paletto: hanno un patrimonio mobiliare inferiore a 100.000 euro;
Terzo paletto: l’ammontare del reddito lordo ai fini Irpef 2015 è stato inferiore ai 35.000 euro;
Quarto paletto: in questi casi l’indennizzo automatico è forfettario pari al 80% del valore dei titoli detenuti non al momento dell’acquisto ma alla data di risoluzione delle banche in liquidazione(valore decimato).

sddsQuinto paletto: fare domanda “se umilmente potete renderci qualcosa dei soldi che ci avete rubato ingannandoci” presentando vita morte e miracoli di tutta la famiglia fino al 4 grado con tutte le situazioni patrimoniali, reddituali, bolli e controbolli . Se manca un foglio o una pagina è sgualcita, niente da fare.

Per chi non ha questi requisiti e quelli che hanno acquistato le obbligazioni dopo il 12/06/2015 rimane il procedimento arbitrale, avvocati, tribunali ecc..
Ci sono anche altre “chicche” in questo documento riguardo alla “Misure di sostegno alle imprese” del tipo: Istituzione dell’istituto del pegno anche sui macchinari dell’azienda che in caso di inadempienza passano al creditore anche se il debitore può continuare ad usarli ( come sono buoni). Istituzione del Patto Marciano: in caso di finanziamento le parti possono stipulere un contratto di cessione dell’immobile, efficace immediatamente in caso di inadempimento del debitore. Poi c’è l’ultima: “Recupero Crediti”, per ridurre i tempi del recupero crediti il giudice deve disporre l’esecuzione di un decreto ingiuntivo anche in presenza di opposizione del debitore.
AVETE CAPITO???? Se questo decreto legge avrà la ratifica del parlamento, chiunque abbia obbligazioni delle banche, invece di guadagnare lo zero virgola di interessi, perderà se gli va bene il 20%, ma proprio se gli va bene.SVEGLIAMOCI, NON C’E’ PIU’ TEMPO, LO SCOPO è QUELLO DI DISTRUGGERCI TUTTI.

A.C.

PS: Se avete problemi con la vostra banca, oppure avete il sospetto che vi addebitino troppi interessi sul mutuo/fido/leasing, rivolgetevi all’associazione DECIBA!