Feroci polemiche per la targa a ricordo della 13enne stuprata e uccisa dai partigiani

La targa alla memoria di una ragazzina uccisa brutalmente da un gruppo di partigiani nel 45 fa esplodere la polemica. A Noli, un piccolo comune di 2700 abitanti della provincia di Savona l’iniziativa di un consigliere di centro destra di porre una targa alla memoria di Giuseppina Ghersi, una ragazzina savonese violentata e uccisa da un gruppo di partigiani nel ’45 quando aveva … Continua a leggere

Antonio Pappalardo, l’ex Generale dei Carabinieri che vuole ‘cacciare’ la casta

Tra i gruppi a cui la Questura ha negato il permesso di “marciare su Roma” c’è anche “Movimento di Liberazione Italia”, che voleva allestire un presidio permanente in Piazza Montecitorio, dinnanzi al parlamento. Si tratta di una nuova formazione politica capitanata dall’ex generale dei Carabinieri in congedo Antonio Pappalardo, che negli anni novanta ha ricoperto l’incarico di sottosegretario. L’iniziativa dell’ex … Continua a leggere

Il caso dell’uomo con il “pugno di ferro” che vogliono insabbiare

Ha fatto il giro d’Italia la fotografia di un uomo, a volto scoperto, ritratto mentre impugna un “tirapugni” di ferro, durante gli scontri tra forze dell’ordine e tassisti. Nelle foto l’uomo è vicino ad un agente (si riconosce dalla radiolina in mano) mentre un altro individuo regge per una gamba un manifestante caduto a terra. Pubblicate in rete le immagini … Continua a leggere

Allarme censura: leggilo e condividilo! E’ molto importante!

Ora che siamo tutti iscritti ai social, anche grazie alla libertà di espressione hanno consentito fino ad oggi, arriva la CENSURA! Dopo tanti tentativi di censura da parte della politica rispediti al mittente dai cittadini – perché censurare avrebbe fatto perdere troppi consensi ai vari governi – la CENSURA potrebbe arrivare dall’Antitrust, ovvero l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, … Continua a leggere

Le 5 stranezze dell’attentato di Berlino

Elena Trojanova, The Duran 22 dicembre 2016 Dato che inchiesta e caccia all’uomo dell’attentatore continua(va)no, ecco cinque cose da considerare. 1) La reazione di Merkel. Un attentato orrendo su un mercato di Natale a Berlino, il 19 sera, causava 12 morti e 48 feriti. La cancelliera Merkel, tuttavia, solo il giorno successivo, circa 15 ore dopo, ne parlava. “Ero sconvolta, scioccata … Continua a leggere

La pagliacciata dei Forconi e l’indifferenza dei politici alla POVERTA’ di 5 mln di italiani

Dopo aver proclamato la “grande mobilitazione” sui social per settimane, una dozzina di attivisti del “9 dicembre Forconi” si sono ritrovati in piazza Montecitorio per protestare contro il governo. Per attirare l’attenzione mediatica su di loro nonostante il clamoroso flop della manifestazione, hanno messo in scena l’arresto di un “deputato illegittimo”, dinnanzi alle telecamere dei media pronte a cavalcare e … Continua a leggere

Ora Putin sostiene Renzi: ed i putiniani di destra ora che dicono? Vediamo cosa c’è sotto

Cari amici, il teatrino della politica ormai è qualcosa che possiamo paragonare ad una fiction, una commedia, un reality eterodiretto dall’elite mondiale*, tanto che personalmente non escludo che il referendum, con prevedibile vittoria del No, sia stato orchestrato per fare uscire di scena Renzi, in quanto il governo si sarebbe trovato a fare i conti con dover disporre nuovi tasse … Continua a leggere

E se il referendum fosse stato una TRAPPOLA? vediamo perché…

La grande mobilitazione in difesa della Costituzione ci ha reso felici. Siamo riusciti a scongiurare il pericolo di ritrovarci in una dittatura conclamata, con un premier che dispone di pieni poteri e con un parlamento ridotto ad icona. Una riforma che era stata caldeggiata dalle grandi banche americane, e da tutti i poteri forti. Ma se il referendum fosse stato … Continua a leggere

Una bellissima “accozzaglia” per una STORICA vittoria!

L’unica cosa giusta che ho sentito uscire dalla bocca di Renzi negli ultimi mesi è che il fronte del NO è composto da un’accozzaglia di persone diverse tra di loro. Ovviamente lo ha detto con accezione negativa, ma in realtà è una cosa bellissima, meravigliosa, di portata storica. Per la prima volta milioni di cittadini di orientamento politico diverso tra … Continua a leggere

Ecco cosa accadrà ora che Trump è presidente

Trump ce l’ha fatta. Il tycoon americano è il nuovo presidente degli Stati Uniti, e ha vinto contro una Clinton che era data ufficialmente come favorita. Molte persone festeggiano la vittoria di Trump felicitandosi che “ha vinto un uomo al di fuori delle lobby e del Bilderberg”, ma noi siamo “gombloddisti!1!” e crediamo che la verità sia diversa. Innanzitutto: siamo … Continua a leggere